Risparmiare è sempre stata un’utopia? Provate con una app.

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Reading Time: 2 minutes

Nella lista dei buoni propositi per il 2021 avete inserito anche la voce “Abituarsi a risparmiare” ma non sapete da dove iniziare? Niente paura: è difficile per tutti, ma non impossibile e, cosa più importante, adesso la tecnologia è dalla vostra parte. 

Da qualche anno ormai sono disponibili sia per Ios che Android diverse applicazioni che aiutano gli utenti a mettere da parte – in modi diversi – delle piccole cifre che permetteranno poi di raggiungere obiettivi più grandi. 

Le abbiamo provate quasi tutte e questa è la lista delle nostre preferite. 

1. Money Wiz Personal Finance

Money Wiz Personal Finance è una app per risparmiare per Ios e Android, tra le più popolari per chi ha come obiettivo quello di tenere sotto controllo le proprie finanze. Il suo punto di forza è che permette di monitorare più conti correnti attraverso un’unica bacheca. Grazie alla funzione del calendario, poi, si possono pianificare sia le spese mensili che le varie entrate. È presente anche la sezione “portafoglio” dove si può decidere di creare un conto di cassa dedicato al risparmio.

Money Wiz è una app a pagamento. Il suo abbonamento costa 19,99$ all’anno.

Money Wiz Personal Finance (App Store)

Money Wix Personal Finance (Sito Web)

2. Wally

Come la precedente, Wally è una app semplice e intuitiva che permette di monitorare tutti gli account in un posto solo così da imparare a gestire al meglio le proprie finanze. Il suo punto di forza sono i dati aggregati che genera in tempo reale grazie all’analisi di tutti i conti e le carte collegate. In questo modo potrete sapere in qualunque momento in cosa avete speso e perché. *Pro bonus: se siete delle freelancer potete scattare una foto direttamente alle vostre ricevute e Wally le uploaderà per voi. 


Wally (App Store)


Wally (Sito Web)

3. Wallet – Finanza personale

Wallet – Finanza Personale è una app disponibile sia nella versione gratuita che a pagamento. La versione gratuita permette di caricare manualmente fino a 3 account/carte di credito e di tenerli monitorati sulla stessa interfaccia. Si possono caricare quindi le varie transizioni e Wallet genererà dei grafici a torta che sveleranno dov’è finito anche l’ultimo stipendio. 

Wallet (App Store)

Wallet (Sito Web

4. Oval Money 

Ultima ma non per importanza, è Oval Money: startup fintech italo-inglese attiva nel mondo del risparmio, partecipata da Intesa SanPaolo. La app è gratuita e anche lei permette di collegare diversi conti e carte al fine di monitorarli contemporaneamente grazie a una dashboard che si aggiorna automaticamente. I movimenti tracciati poi sono divisi per categorie e analizzati dalla app che è in grado di offrire consigli personalizzati orientati al risparmio. *Pro bonus: esiste una funzionalità per cui per ogni spesa o entrata di un certo tipo una cifra X viene accantonata automaticamente nel vostro salvadanaio.  

Oval Money (App Store) 

Oval Money (Sito Web)

 

Adesso non vi resta che provarle tutte e farci sapere qual è la vostra preferita, noi la nostra l’abbiamo già scelta :))