10 ottimi motivi per usare Pinterest

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Reading Time: 3 minutes

Pinterest è la nostra fonte di ispirazione preferita ma non solo, qui parliamo del perché può essere anche un ottimo e potente strumento di marketing per la propria attività.

Pinterest è un motore di scoperta visiva che connette idee e persone con oltre 450 milioni di utenti attivi ogni mese e siamo certe che anche voi lo abbiate usato almeno una volta per raccogliere idee per un progetto o per i vostri prossimi acquisti.

In Italia è al momento il terzo social preferito dopo Instagram e Facebook e siamo inoltre il Paese in cui il tasso di crescita degli utenti è più alto a livello internazionale.*

Ma non è l’unica cosa che si può fare sulla piattaforma e non è l’unica ragione per continuare a usarlo.

  1. Pinterest ci consente anche di creare e caricare contenuti nostri (i pin) e di inserire un link in ogni nostro pin che in un solo click porterà le persone sul nostro sito web, blog o e-commerce! Se non avete ancora provato iniziate subito a farlo, utilizzando un account Pinterest aziendale (è gratuito, si crea accedendo alle impostazioni del proprio profilo) in modo da poter monitorare l’andamento del vostro pin e le reazioni del pubblico.
  2. Su Pinterest i follower non contano! Sì, avete capito bene, non servono mille e nemmeno cento follower per raggiungere altrettante persone con i propri pin perché, se create contenuti di qualità e inserite delle parole chiave appropriate, il motore di ricerca lavora per voi distribuendo i vostri pin agli utenti potenzialmente più interessati a quel tipo di contenuto.
  3. Pinterest dedica ai content creator attivi sulla piattaforma eventi e consigli mirati a migliorare sempre l’esperienza sulla piattaforma e il proprio lavoro. Ad esempio il nuovo formato di contenuto, i Pin Storia, è al momento disponibile a un numero ristretto di profili ma se vi interessa provarlo potete fare richiesta a Pinterest Italia e iniziare a creare storie mixando immagini e video e aumentare così le interazioni sul tuo account aziendale.
  4. Il 97% delle ricerche su Pinterest non contiene nomi di brand. Significa che i pinner (gli utenti di Pinterest) sono in genere aperti e più propensi a scoprire nuovi brand e nuovi prodotti. E per chiunque venda prodotti o servizi online, significa avere maggiori chance di raggiungere le persone in uno stadio molto più precoce nella fase decisionale del processo di acquisto. 
  5. Pinterest fa di tutto perché i suoi utenti si sentano in un luogo sicuro e liberi di esprimersi senza ferire nessuno, non si vedono fake news e un sistema chiamato “Codice dei Creator” fa sì che tutti gli utenti sottoscrivano le stesse regole per mantenere la piattaforma l’ultimo baluardo di positività sul web. Per questo le persone non abbandonano la piattaforma.
  6. Pinterest è un meritocratico. Tutto quello che vi serve per avere successo con i vostri pin sono contenuti di qualità e l’utilizzo di parole chiave che descrivano al meglio ciò che riguarda ogni vostro pin. Non occorre essere influencer da milioni di visualizzazioni, nemmeno per essere selezionati da Pinterest Italia per la scheda Oggi, dove quotidianamente vengono messi in evidenza i pin di alcuni creator, scelti dall’ Editorial Manager.
  7. Le funzioni legate allo shopping si arricchiscono ogni mese, rendendo sempre più facile scoprire nuovi prodotti e nuovi brand e acquistare in pochi click quello che si vuole.
  8. Per le blogger, Pinterest rimane un canale fondamentale per portare traffico gratuitamente ai propri articoli e raggiungere nuovi lettori tutti i giorni. Creando diversi pin per ogni nuovo blog post e seguendo il proprio ritmo di pubblicazione (essere costanti premia di più che puntare sulla quantità un giorno e poi sparire per due settimane) 
  9. Pinterest aiuta a conoscere e trovare i propri clienti ideali. Per conoscere desideri e bisogni del tuo target audience puoi accedere agli audience insights della piattaforma e analizzare i dati relativi agli interessi del tuo pubblico e di tutti gli utenti di Pinterest, sapere quali sono i settori più popolari e all’interno di questi quali sono le ricerche più effettuate. 
  10. Nelle bacheche Pinterest potete inoltre costruire un portfolio completo dei vostri lavori, soprattutto chi si occupa di un settore prettamente visivo e magari non riesce a caricare sul proprio sito troppe immagini per ogni progetto che ha realizzato. Potete invece raccogliere tutte le immagini che volete in una o più bacheche Pinterest e inserire nel sito il link a ognuna di queste.

Se vi ho incuriosito iniziate creando il vostro profilo Pinterest aziendale e entrate a far parte della mia bacheca di gruppo Girl Boss Italia, dedicata a tutte le freelancer, imprenditrici o studentesse, nella quale potrete condividere i vostri pin e conoscere altre professioniste in vari campi, scoprire passioni in comune e magari dare vita a collaborazioni.

* fonte dati: Content Creator Event di Pinterest Italia del 22/04/2021